Michelangelo Castagnotto   descrizioni automatiche

 
 

Elettroforma

Struttura principale: Larghezza 1m, Altezza 86 cm pannello principale chiuso / 145 cm pannello principale aperto, Profondità 50 cm Cartucce: Altezza 42 cm Larghezza 83 cm Profondità 9 cm Rotolo interno Altezza 33,6 cm Lunghezza 8 m

Elettroforma è una macchina a trascinamento meccanico azionata da due motori elettrici a controllo elettronico, in grado di svolgere e riavvolgere nastri di pittura su tela di 8 m di lunghezza per 33,4 cm in altezza, inseriti in cartucce intercambiabili; è attivata mediante impulsi elettrici da una scatola comandi esterna, facilmente manovrabile dall'utente. L'accesso all’opera è stato ottimizzato in favore della semplicità e della facilità di utilizzo, in modo da rendere le funzioni di Elettroforma analoghe a quelle di un elettrodomestico. Il ciclo di impiego è ergonomico. I comandi sono intuitivi. L'utente non deve fare altro che:

- inserire la spina
- girare la chiave di accensione
- selezionare una direzione di scorrimento delle immagini, potendo fermare e invertire il programma a piacimento premendo gli appositi tasti.

A fine corsa il sistema esegue un arresto dolce automatico in modo da evitare strappi e sganciamento del rullo se l'utente non interviene.
Elettroforma può essere fornita nelle due versioni, da parete o da pavimento, ciascuna completa di una serie di tre cartucce di pittura, di dimensioni standard.

Elettroforma è un prodotto ma è anche un prototipo.